Ricetta: Bracioline di maiale all'uva - Ricetta per Secondi di Carne - Istruzioni e Ingredienti per preparare Bracioline di maiale all'uva

 

Ricetta: Bracioline di maiale all'uva

Ricetta inserita da:

Fede (Staff)

il 07.11.2007
 
Caratteristiche
 
Categoria: Secondi di Carne
Tempo:
  • Preparazione: 15 Min
  • Cottura: 20 Min
  • Pronta In: 35 Min
Difficoltà: Facile
Nazione: Italia
Dose: 4 persone
Stagioni:
  • Autunno
  • Inverno
 
Descrizione
 
Bracioline di maiale scaloppate in un gustoso fondo di cottura dal sapore piuttosto particolare, preparato con succo e scorzetta d'arancia, zenzero e morbidi acini d'uva bianca. E' un secondo piatto molto elegante, ideale per chi ama la cucina agrodolce.
 
Ingredienti
 
  • Arance, 2
  • Uva bianca pelata, 300g
  • Radice di zenzero fresco, 1cm
  • Barcioline di maiale, 8 (circa 600g)
  • Farina, 2 cucchiai
  • Burro, 75g
  • Olio d'arachide, 1 cucchiaio
  • Sale
  • Pepe
  •  
    Preparazione
     
    1. Pelate un'arancia, tagliate la scorza a fettine e lasciatela schiarire per circa 2 minuti in acqua ad ebollizione. Scolatela e tenetela da parte.
    2. Sciacquate gli acini d'uva e spremete le arance, raccogliendo il succo in una terrina. Pelate il pezzetto di zenzero e tagliatelo a fettine.
    3. Insaporite la carne con sale e pepe e passatele nella farina. Doratele in padella con l'olio e un pò di burro. Lasciate che cuociano circa 5 minuti per lato, mantenendo il fuoco a calore moderato. A cottura ultimata spegnete il fuoco, mettetele in un recipiente e tenetele in caldo.
    4. Versate il succo d'arancia nel fondo di cottura, aggiungetevi le bucce e lo zenzero. Lasciate ridurre per 2 minuti a fuoco vivace.
    5. Trascorso il tempo indicato, unitevi gli acini d'uva e proseguite la cottura per ancora 2 minuti, a fuoco medio.
     
    Presentazione
     
    Sistemate la carne su un piatto da portata, versatevi intorno il fondo di cottura e servite ben caldo.
    Ricetta letta 253 volte

     
    ChiCucina.it® è un Marchio Registrato - Tutti i diritti sono riservati © 2007 - 2019 - E' vietata la riproduzione, anche parziale.